Sezione dedicata ai dispositivi Smarthones & Tablets equipaggiat con sistema ANDROID
Recensioni, Unboxing, Softwares Apps, Consigli acquisti

Moderatore: Content Writers

  • Avatar utente
Cari amici benvenuti in questo Topic dove voglio raccontarvi la mia esperienza con uno dei primi smartphone di fascia medio bassa che integra la connettività di ultima generazione.
Di seguito Trovate una recensione completa e dettagliata su mio canale youtube.

👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇

Contenuto della confezione

Nonostante abbiamo a che fare con un dispositivo a basso costo, l’azienda non ci fa mancare nulla, abbiamo infatti :
• Alimentatore da rete da ben 22,5W
• Cavo di ricarica e trasferimento dati USB Type-C
• Cover in silicone morbido trasparente, con tappino proteggi ingresso di ricarica
• Clip per la rimozione del vassoio SIM
• Manuale utente multilingua, libretto di garanzia informazioni di sicurezza
• Pellicola proteggi schermo già applicata


Immagine
Materiali e design

La costruzione del device caratterizzata da materiali premium come il vetro per il display anche se è solo però un gorilla glass 3. Il note 9 aveva un gorilla glass 5…Vi sono Sincero a me Xioami piace ma ,certe volte fa delle scelte diciamo molto ma molto discutibili… abbiamo poi materiali poveri come il policarbonato per quanto riguarda il frame e la scocca posteriore dove avrei gradito un trattamento anti impronte. Lo smartphone dopo 2 minuti di utilizzo mostra un aspetto non certo dei migliori. Per fortuna c’è la cover in dotazione che mitiga il tutto. L’assemblaggio cmq è di qualità e lo smartphone restituisce una sensazione di solidità e robustezza che apprezzo particolarmente.
Per quanto riguarda le dimensioni abbiamo Altezza: 161,81 mm Larghezza: 75,34 mm Spessore: 8,92 mm l’ago della bilancia si ferma a 190 grammi si poteva fare di meglio visto che lo è schermo da 6.5 pollici
Valori Sar abbiamo 0.539 W/kg sulla testa, 0.895 W/kg sul corpo il limite è di 2w per kg
Il device, a differenza del fratello Redmi note 10, la cui recensione vi lascio qui sotto non ha la certificazione IP 53
👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇


Display

Il display che offre un pannello da 6,5 pollici è di tipo IPS con risoluzione Full HD+ (2400x1080 pixel) in formato 20:9, 395 ppi. Interessante la certificazione TÜV Rheinland, che attesta, di fatto,che lo schermo è in grado di non affaticare troppo gli occhi. Abbiamo poi contrasto 1.500:1 e 400 nit di luminosità. Sotto la luce diretta del sole si fa davvero fatica Luminosità automatica che, un pò come tutti gli Xiaomi provati, è troppo conservativa. Le cornici ci sono soprattutto quella inferiore ma c’ è poco di cui lamentarsi rapporto schermo-corpo è dell’84% che cmq è un risultato buono ma non buonissimo.
Inclinandolo lo smartphone non soffre di scolorimenti a forti angolazioni, ed è mediamente buono. Il punto è che dopo aver provato quello del sul fratello note 10 il confronto è impietoso sia come neri che come luminosità…anche qui un passo indietro.
Una funzionalità degna di nota è la frequenza di aggiornamento che in questo dispositivo può essere impostata o a 60 hrz quindi in modalità standard per un migliore ottimizzazione della batteria o a 90 hrz per una maggiore nitidezza dei dettagli … sicuramente una cosa positiva ma sinceramente avrei preferito i 60 hrz del pannello amoled del fratello note 10. Lo scrolling cmq risulta più fluido e gradevole la frequenza di aggiornamento a 90 hrz su un dispositivo di questa fascia mi piace tanto.
La frequenza poi varia a seconda dell’utilizzo da 50 a 90 hz ad esempio è ha 60 nello streaming e a 90 nei giochi…e il futuro (non è specificat quando ma io mi aspetto presto)riuscirà a scendere anche a 30 hz nella riproduzione video.
Immagine
Non abbiamo il notch a goccia che oramai è destinato solo ai dispositivi di fascia bassissima, bensì un foro centrale al cui interno è contenuta la camera selfie che mi ha stupito soprattutto per il supporto all’Unlock Face, che avviene in tempi rapidissimi e anche in condizioni di luce non certo ottimali.
Abbiamo a che fare con un pannello praticamente full screen. Superiormente abbiamo la capsula auricolare ed i sensori di luminosità e profondità (avrei gradito un led di notifica anche monocolore ). il tutto, poi, protetto da protetto da vetro Corning Gorilla Glass 3 non 5 come il predecessore…questa cosa non mi piace nemmeno un pò.


Connettività-Storage-Processore

Per quanto riguarda la connettività oltre al sensore Irda abbiamo un WiFi 802.11a/b/g/n/ac a doppia banda (2.4/5.0 GHz) con supporto a WiFi Direct e Wifi Display, Bluetooth 5.1 GPS con BeiDou e supporto ai satelliti Galileo. Abbiamo poi la radio fm che ha bisogno degli auricolari per poter funzionare. Presente il chi nfc che è una delle poche note positive in confronto al fratello note 10.
CPU, Dimensity 700 MediaTek MT6833 processo produttivo a 7 nm e clock massimo di 2.2 GHz a cui si associa la GPU Mali-G57 4 GB di RAM LPDDR4X e 64 o 128 GB di storage interno di tipo Ufs 2.2 che reputo una scelta piu che ottima per la fascia di prezzo. A livello di benchmark si ottengono dei buoni risultati (277.253 (Antutu v8) )e , vi assicuro che durante l’utilizzo di tutti i giorni la differenza tra lui ed medio di gamma decisamente piu potente stenta a notarsi in moltissime occasioni./color]

Batteria

PLa batteria è da 5000 mAh garantisce tranquillamente 7 ore di schermo accesso lasciando la frequenza standard, quindi a fine giornata, ci porta sempre, e per molti, vuol dire due giorni pieni di utilizzo. Impostando quella a 90 hrz, invece, l’autonomia cala garantendoci cmq di arrivare a fine giornata anche con un uso intenso
Per darvi una idea 1 ora di riproduzione video in streaming in full hd , full screen con luminosità al 50% e audio al max consuma, in media, la batteria del 8%. Il caricabatteria è da 22,5w anche se il telefono ne utilzza solo 18w e carica mediamente ogni 30 minuti il 33%. Per una ricarica completa, quindi, sono necessari poco più di 90 minuti .


Software

Lato software il note 10 arriva a casa con la MIUI 12 basata su Android 11. patch di sicurezza di aprile e la miui versione 12.0.3.0 ma il giorno successivo all’arrivo mi è stato notificato un aggiornamento che ha portato la miui alla 12.0.7 e le patch di sicurezza a maggio a riprova di quanto detto sui bug che si stavano risolvendo dopo pochi giorni ho ricevuto un aggiornamento di 55 mega che ha portato la miui alla 12.08.

Immagine
Non ho riscontrato poi funzioni particolari rispetto agli altri dispositivi xiaomi che ho testato per vedere un pizzico di novità penso dovremo aspettare la miui 12.5, che dovrebbe arrivare in tempi brevi
Ma voglio cmq farvi vedere due funzionalità che non vi avevo ancora mostrato in nessuna delle altre recensioni .La prima è la pulizia altoparlante che si trova in funzioni aggiuntive la quale permette qualora l’altoparlante fosse bloccato da povere di sbloccarlo emettendo dei suoni appositamente studiati per lo scopo , quando l’attiviamo si consiglia di mettere il volume al max e di ripetere più volte la procedura magari scuotendo il dispositivo.

Immagine
La seconda è un menu nascosto che mi ha lasciato un po perplesso perché non l’ho ben capito; infatti se andiamo in impostazioni , info di sistema e premiamo piu volte su versione miu ci comparirà la scritta ulteriori funzionalita di aggiornamento attive quindi premendo sui tre puntini in alto e selezionando impostazioni aggiornamento e possiamo abilitare la funzione ricevi aggiornamenti in anticipo

Immagine
Ora questa funziona che vuol dire? Riceveremo le versioni beta ?? non penso ..forse e ve lo diro nei prossimi video, visto che gli aggiornamenti Xiaomi stabili si diffondono a macchia di leopardo può essere che, rispetto agi altri, lo riceveremo qualche giorno prima o comunque con una sorta di priorità di qualche giorno.. al momento è solo una teoria.


Fotocamere

Il Redmi Note 10 è caratterizzato da un comparto fotografico a tre camere con flash LED
Di cui due praticamente inutili…anche qui rispetto al fratello Note 10 abbiamo un deficit infatti manca la camera grandangolare IL sensore principale prodotto dalla Sony è da 48 MP con apertura f/1.79 ed è dotato di autofocus, uguale a quello montato sul fratello note 10 affiancato dal sensore per macro e per la profondità di campo sono entrambi da 2 mega-pixel apertura f2.4. Alla luce del giorno, con il Note 10 5g è possibile scattare foto attraenti e con una buona riproduzione dei colori.

Immagine
Immagine


Gli scatti ottenuti alla massima risoluzione, infatti, sono davvero appaganti seppur si debba, come al solito, passare alla modalità dedicata (facilmente raggiungibile) a meno di scattare a 12MP e sinceramente questa cosa la comprendo poco e non mi piace affatto.
Immagine
Immagine

In notturna la situazione peggiora , le foto sono caratterizzate da poco dettaglio e sarà abbastanza facile farle venire mosse con dei lievi movimenti. La modalità notte mitiga un po il tutto ma non fa miracoli .

Immagine

La fotocamera frontale è da 8MP con apertura f/2.0 in automatico come per avviene praticamente con tutti i dispositivi del brand asiatico che ho provato , ci rende più belli tramite l’utilizzo di un filtro che elimina le imperfezioni della pelle e rende tutto più... innaturale, per fortuna si può tranquillamente disattivare..
Immagine
Immagine

Audio

Il suono è potente per un singolo altoparlante dirvi che vengono predilette le frequenze alte e medie e che i bassi se li sono dimenticati per strada, sarebbe una cattiveria gratuita Anche questo dispositivo ha la certificazione Hi-Res Audio …vi invito ad ascoltare un brano in flac o in wav. Scrivetemi poi nei commenti cosa ne pensate….

Immagine

PRO

-Connettività 5g
-Frequenza di aggiornamento del display
-Modulo nfc

CONTRO

-Per inserire il modulo 5g quelli di Xiaomi hanno venduto l'anima al diavolo rinunciando a troppo

LINK PER L'ACQUISTO

https://amzn.to/3ighYxU
Guida all'acquisto

Intanto grazie per le risposte e chideo scusa se n[…]

La cosa importante è rispettare i volts com[…]

Un aiuto per mag 256

@Giuseppe5959 salve, devi scrivere prima l'url[…]

@Nando57 Accertati che la card sia attiva […]