Sezione dedicata alle discussioni sul Satellite
  • Avatar utente
  • Avatar utente
  • Avatar utente
Ciao ragazzi ho uno skybox f5s. Ho un livello medio del segnale intorno al 72/73 % . Dato che possiedo una tv con decoder satellitare integrato, collegando la parabola a questo, mi da un livello di segnale del 100%. Quale può essere il problema?

*** Messaggio aggiunto il 17-11-2014 13:40 ***

ho trovato la risposta...potete chiudere!
Non è tanto la precisione della misurazione che fa il tuner, ma il fondo scala di quel tuner. Il valore in percentuale non dice nulla, è tutto relativo.
Dire che il segnale ha un livello del 73% non significa nulla....quanto vale? E' il 73% di cosa?
Non a caso gli strumenti di misura non indicano la percentuale ma il valore in Db, che è un riferimento assoluto. Se dico che un segnale ha un valore di 65 DbuV ho definito in modo inequivocabile la sua potenza.
E' un pò come il contachilometri delle auto. Guardare solo quanto si alza la lancetta dello strumento dice poco, se non sai quanto è il fondoscala. Se hai il fondoscala a 260 Km/h, a 120 Km/h sei a meno del 50%, mentre se il fondoscala dello strumento è a 180 Km/h, a 120 Km/h sarai ben oltre la metà, eppure la velocità è la stessa in entrambi i casi.
Nonostante ciò, deve cmq esserci congruità, qualsiasi sia il fondoscala. Se un segnale è più debole di un altro, non può essere indicata una percentuale superiore, così come allo stesso modo nel contachilometri, indipendentemente dal fondoscala, a 90 Km/h la lancetta non può essere più alta che a 120 Km/h.
Se ciò non avviene, c'è qualcosa che non va.
Apprezzo sempre molto il carattere tecnico degli interventi e mi ha fatto piacere leggere il tuo pippuzzo !!!
Dissento però su certe affermazioni.....
A parte il fatto che il mio discorso sulla mancata precisione era riferito ai "converters" e "renders" che operano in richiamo sulla grafica dei decoders per far si che quel valore rilevato possa essere tradotto in un barra (grafica a comparsa che simula lo spostamento) ed in numero (%) che esprima quello che notoriamente va sotto il nome di "Health state" ( lo stato di salute del segnale ), quindi per quanto possa essere affascinante la tua disquisizione il riferimento esiste eccome!! E questo riferimento sono le specifiche assegnate come dati di targa a quel componente specifico ( in questo caso un tuner fabbricato in quel modo ) il cui "campo di misura e lavoro" avrà certamente una "portata minima" e "porta massima" delimitanti esso stesso !!! Ed a questo fa riferimento il valore in percentuale altrimenti come dici bene non avrebbe senso e perchè mai lo userebbero ??
Non credo che solo noi due abbiamo percezione di tale problematica!???!
( evidentemente è stata messa scarsa cura nel realizzare la grafica )

Sono strenuamente d'accordo con quello che scrivi, in modo universale, i sistemi di riferimento in qualunque campo ci poniamo sono fondamentali al fine di esaminare e/o controllare lo status e la dinamica di un sistema.
La mancata omogeneità nelle valutazioni potrebbe portare ad errori non indifferenti come del resto porta alla luce, in modo fortemente didattico, il tuo classico esempio del contachilometri.
Muovo infine una piccola obiezione sul sistema assoluto della scala dB ( decibel ).
A norma risulta essere, come saprai vista la tua competenza da come leggo, una derivazione come unità di misura.E non un'unità di misura pura !! Solo per convenienza tecnica assunta come tale ( per le evidenti doti di sintesi nell'esprimere un valore )!!
Essendo scaturita come logaritmo di un rapporto moltiplicato x10 di due quantità omogenee la "misurata" / "riferimento" il che vuol dire che dalla comparazione il numero che ne perviene è di tipo adimensionale non potendo così costituire di fatto una unità di misura.
Per ovvi motivi, addotti sopra, viene comunemente utilizzata in molti campi.

Detto questo per la misurazione di potenza ( proprio per i motivi di cui sopra e quindi di assegnare una data unità di misura) si utilizza il dBw ( decibel * watt che è l'unità di misura della potenza ) mentre il dBuV ( fa riferimento ad un sottomultiplo dei Volt , uV = microVolt ) e genericamente utilizzato tale parametro per la misurazione dell'ampiezza del segnale se non vado errato, ma non sono un tecnico specializzato in elettronica e trasmissioni quindi mi fermo qui. Salutoni!!

@gippo buongiorno te lo avevo scritto devi &q[…]

grazie mille. provo subito

https://i.imgur.com/Ot5IXHi.png Una della migli[…]

SCOPRI LE NOSTRE SELEZIONI